#FVG: BANDO DI CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI SERVIZI: ISTRUZIONI PER L’USO

#FVG: BANDO DI CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI SERVIZI: ISTRUZIONI PER L’USO

bando

Come anticipato nei giorni scorsi, la Regione Friuli Venezia Giulia ha pubblicato il Bando del POR FESR 2014-2020 Azione 1.1. che prevede contributi a fondo perduto fino a € 20.000 per le PMI che operano sul territorio regionale.

 

Per poter beneficiare di questa importante opportunità finanziaria bisogna soddisfare 3 requisiti.

  1. Il Bando è dedicato solo alle PMI – micro, piccole e medie imprese – con almeno una sede operativa in Regione e che operano in specifiche aree di specializzazione – riferimento codici ATECO: agroalimentare, filiera metalmeccanica, filiera sistema casa, tecnologie marittime e smart health. Per capire se soddisfate questo primo requisito, verificate se il vostro codice di attività economica, come da visura camerale, rientra tra quelli elencati nell’Allegato 1 Codici ATECO ammissibili.
  2. Il secondo passo è capire se i progetti di innovazione che vorreste sviluppare sono coerenti con quelli che la Regione intende incentivare e che ha elencato nell’Allegato 2 Traiettorie di sviluppo per ciascuna area di specializzazione.
  3. Se è soddisfatto anche il secondo requisito, nell’Allegato 3 Catalogo dei servizi vengono elencate le spese ammissibili a contributo.

 

E’ possibile chiedere il contributo a uno o più servizi, che dovranno essere forniti da società con documentata esperienza, almeno triennale, nel settore di consulenza contemplato nel progetto.

  • Il contributo potrà raggiungere il 50% delle spese se siete una micro o piccola impresa o il 45%  nel caso in cui siate una media impresa.
  • Le domande devono essere presentate a partire dal 31 maggio prossimo pertanto.

 

IC&Partners, società già accreditata dal Ministero dello Sviluppo Economico per i voucher per l’internazionalizzazione, è in grado di aiutare l’impresa a richiedere il contributo regionale fornendo:

  1. supporto informativo preliminare per valutare la fattibilità del progetto dell’azienda richiedente
  2. presentazione, gestione e rendicontazione della domanda di contributo
  3. sviluppo ed erogazione della consulenza – ad esempio, il supporto all’internazionalizzazione, voce B.7 per l’innovazione commerciale in Allegato 3 Catalogo dei servizi.