Finanziamenti europei a fondo perduto: il Bando Food4Future

Finanziamenti europei a fondo perduto: il Bando Food4Future

Food4Future

Tra i programmi dell’Unione Europea dedicati alla ricerca e all’innovazione, Horizon 2020 ha a disposizione un fondo di circa 80 miliardi di euro. L’importanza e la solidità del programma è confermato dall’evidenza dei numeri dei bandi precedenti usciti nel 2014: per i primi 100 bandi emessi, le proposte presentate sono state più di 30.000; il 38% dei vincitori erano soggetti che non avevano mai partecipato a bandi europei e, tra questi, più di 1.000 erano PMI.

 

Tra i progetti che mirano al coinvolgimento delle PMI nello sviluppo e nell’implementazione di nuove tecniche di lavorazione e produzione che siano il più sostenibili possibile, segnaliamo il bando “ Food4Future – Sustainable Supply Chain from Resources to Consumer” promosso dall’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia.

 

Per poter beneficiare di questa opportunità finanziaria bisogna soddisfare i seguenti requisiti:

  • Essere PMI che operano nel settore agroalimentare e avere una vocazione innovativa che ricerchi una maggiore sostenibilità nelle tecniche di produzione del cibo, mirando a combattere il cambiamento climatico e a coinvolgere attivamente i consumatori/cittadini.
  • Tra i partner partecipanti devono esservi almeno 3 organizzazioni indipendenti appartenenti a 3 differenti Stati dell’Unione.
  • Tra i partner partecipanti devono esservi almeno un istituto di educazione superiore e un’azienda privata.

 

  • Per quanto riguarda i contributi che possono essere richiesti, l’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia destinerà a questo programma 250.000 euro, che corrispondono al 25% del suo budget totale; il rimanente 75% dovrà provenire dal cofinanziamento fornito da altri enti, come fondi regionali, nazionali o dell’UE.

 

La call è aperta e le domande possono già essere presentate completando la procedura online e compilando i formulari reperibili al link, entro le 17.00 del 14 luglio 2016.

 

Le aziende che rispondono ai requisiti sopra indicati e che hanno una vocazione progettuale in questo ambito possono trovare in IC&Partners ed Extramoenia, che si occupa specificamente di progettazione europea da vent’anni, i partner qualificati per fornire le informazioni di base, ricercare i partner di progetto, compilare i formulari on line e soprattutto per l’ottimale sviluppo e sostegno della vostra idea progettuale.